Scheda film

MA CHE STORIA...

Cinegiornali e documentari dell'Archivio dell'Istituto Luce dagli Anni Dieci agli Anni Ottanta del secolo scorso consentono di ripercorrere la storia patria. Ne emerge una lettura a tesi provocatoria e interessante che ritiene che tra potere, intellettuali e popolo non si sia mai attuato un tentativo di integrazione ma piuttosto si sia progressivamente edificato un monumento al cinismo che diviene sempre più imponente. C'è una commistione intensa, nella narrazione di Pannone, tra memorialistica (Vittorio Foa che ricorda uno zio morto durante la Prima Guerra Mondiale), canto colto e popolare (Viviani e la tradizione orale contadina) e immagini di un Paese sempre meno capace di riflettere sulla propria storia. Perché, come afferma il regista, "Oggi buona parte degli italiani non sembra avere un sentimento nazionale. Anche perché non va dimenticato che per secoli l'Italia è stata attraversata da eserciti di ogni provenienza. Insomma, la nostra lunga e complessa storia ha impedito e impedisce tuttora il compiersi di un 'amor patrio' veramente condiviso." Offrire materiale per riflettere in materia costituisce di per sé un'opera meritoria. Pannone sa poi aggiungere quel tanto di ironia caustica che non guasta e stimola auna presa di posizione più che mai necessaria in questi nostri tempi.

Regia
PANNONE GIANFRANCO
Anno
2010
Nazione
ITALIA
Durata
80' min
Genere
DOCUMENTARIO, STORICO